Seminario "Invalidating Pro-substance Beliefs in Marijuana Prevention: A New Approach to Substance Prevention"

foto william crano
Martedì, 15 Marzo, 2016

Il Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione organizza il seminario "Invalidating Pro-substance Beliefs in Marijuana Prevention: A New Approach to Substance Prevention".

Abstract:
Attitudes of youth considering substance initiation can be highly ambivalent. Illicit substances’ attractions conflict with fears of harm and detection. Owing to ambivalence, the balance between initiation and abstinence may be easily tipped. Testing this hypothesis we found at-risk marijuana-abstinent adolescents significantly more ambivalent about drugs than resolute nonusers. Then, we invalidated the pro-substance elements of attitudes with persuasive messages, and subjects became significantly more susceptible to later anti-drug communications. The effects of our persuasive treatments worked through ambivalence to cause attitude change. Controlling for ambivalence rendered treatment variations nonsignificant. Results attest to the critical nature of ambivalence in prevention and suggest a useful new strategy in drug prevention research.

Gli atteggiamenti dei giovani verso l’uso di sostanze illecite sono molto ambivalenti. L’attrazione verso tali sostanze si scontra con la paura di essere scoperti e dei danni connessi al loro uso.  A causa di quest’ambivalenza, l’equilibrio tra uso o astinenza può essere facilmente alterato. Nel sottoporre a verifica questa ipotesi, il Prof. Crano e Collaboratori hanno dimostrato che adolescenti astinenti da marijuana (ma a rischio di utilizzo) sono significativamente più ambivalenti verso le droghe rispetto ad altri convinti non-utilizzatori. I ricercatori hanno poi invalidato i loro atteggiamenti pro-sostanze attraverso dei messaggi persuasivi, rendendoli così molto più suscettibili a successive campagne antidroga. Gli effetti di questi trattamenti persuasivi producono tale cambiamento d’atteggiamento proprio grazie all’ambivalenza iniziale che, se eliminata, invalida la loro efficacia. I risultati dimostrano la natura cruciale dell’ambivalenza negli atteggiamenti e suggeriscono una nuova ed efficace strategia di prevenzione.

Relatore:
William D. Crano, Professor of Psychology, Claremont Graduate University (USA).

Quando:
Martedì 15 Marzo 2016, ore 11-13.

Dove: 
Aula E. Ponzo
piano 3, stanza 329
D.P.P.S.S.
Via dei Marsi 78, Roma
Mappa

 

© Sapienza Università di Roma - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma - (+39) 06 49911 - CF 80209930587 PI 02133771002