Governo

Questa sezione del sito illustra la struttura della governance del Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione. Il dipartimento è guidato dal Direttore, che rappresenta la struttura ad ogni effetto di legge e ne garantisce autonomia e unità culturale.

Al fine del perseguimento dei propri compiti istituzionali il Dipartimento è un centro di costo dotato di autonomia organizzativa ed amministrativa per quanto riguarda tutti i provvedimenti di spesa, contrattuali e convenzionali che lo riguardano direttamente, con soggetti sia pubblici sia privati, nel rispetto della disciplina legislativa vigente, esclusa comunque la possibilità di provvedimenti amministrativi di carattere generale o relativi a questioni riservate ad altri organi a tal fine identificati dallo statuto della Sapienza.

Gli organi del Dipartimento sono: Consiglio di Dipartimento, Direttore, Giunta, Comitato Etico e Rappresentante degli studenti di dipartimento. Collaborano al governo gruppi di lavoro, comitati e commissioni con compiti specifici di analisi, progettazione e gestione delle diverse attività istuzionali.

Il Direttore di Dipartimento è coadiuvato, nella gestione delle attività del Dipartimento, dal RAD Responsabile Amministrativo Delegato, che è responsabile della Segreteria amministrativa e coordina le attività amministrativo-contabili assumendo la responsabilità, in solido con il Direttore, dei conseguenti atti.

La pagina introduce anche a una sezione dedicata a Normativa e documenti, che raccoglie gli atti e i materiali relativi alle regole interne che il dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione si è dato per la propria attività, nell'esercizio dell'autonomia organizzativa riconosciuta dall'Ateneo. In questo ambito il Regolamento di Dipartimento rappresenta il documento fondamentale.

Il Regolamento di Dipartimento, approvato dal Consiglio di Dipartimento del 13/10/2010, redatto secondo le norme vigenti e secondo lo Statuto di Ateneo. Il Regolamento è disponibile per la consultazione nelle pagine dedicate del sito, sia per il download a fondo pagina, mentre per lo Statuto di Sapienza - e tutti gli altri documenti - si vedano i link di approfondimento nel box a destra.