Menu principale [IT] - livello1

Senato Accademico

Il Senato accademico è l'organo di programmazione, di coordinamento, di indirizzo e di controllo delle attività didattiche e di ricerca dell'Università.

Il Senato in particolare delibera:

  • il piano pluriennale di sviluppo della Sapienza
  • gli obiettivi da assegnare ai Dipartimenti e alle Facoltà in tema di ricerca e di didattica e al Direttore generale per quanto di sua competenza
  • tutti i Regolamenti dell’Università in materia di didattica e di ricerca
  • le proposte di costituzione, scioglimento e modifica dei Dipartimenti
  • l’istituzione, modificazione e disattivazione delle strutture didattiche, di ricerca e di servizio dell’Università
  • i criteri per la ripartizione tra i Dipartimenti e le Facoltà delle risorse finanziarie e del budget per il personale docente, tenuto conto degli esiti delle valutazioni periodiche
  • la relazione sulla ricerca e la ripartizione dei finanziamenti per la ricerca, tenuto anche conto dei dati sull’attività scientifica dei Dipartimenti, anche in relazione ai singoli
  • docenti
  • la relazione sulla didattica, anche sulla base dei dati sull’attività didattica dei singoli docenti
  • il Regolamento didattico, che disciplina gli ordinamenti dei Corsi di studio, delle Scuole di specializzazione e il Manifesto degli studi
  • l’entità massima annuale dell’attività didattica integrativa e i relativi criteri di assegnazione
  • le richieste di mobilità interna di professori ordinari, associati, ricercatori ed equiparati
  • le modifiche di Statuto, sentito per quanto concerne le implicazioni amministrative e finanziarie, il Consiglio di Amministrazione; per le modifiche statutarie è richiesta
  • la maggioranza assoluta dei componenti
  • Il Senato Accademico esprime altresì pareri sul bilancio preventivo e sul Regolamento per l’amministrazione, la finanza e la contabilità dell’Università
     

Il Senato Accademico è composto da Rettore, Prorettore vicario,  Presidi di Facoltà. Presidente del collegio dei direttori di Dipartimento, 6 Direttori di Dipartimento, anche in rappresentanza dei professori ordinari, uno per ciascuna delle 6 macroaree scientifico-disciplinari, 6 professori associati per le 6 macroaree, 6 ricercatori per le 6 macroaree, 6 rappresentanti del personale tecnico-amministrativo, una rappresentanza studentesca pari al 15% degli altri componenti. Partecipa alla sedute il Direttore generale, con diritto di parola e senza diritto di voto.

Approfondimenti e altre informazioni alla sezione di ateneo: Senato Accademico